ON PENSE A VOUS

E-mail Stampa

24

FONDAZIONE TEATRO RAGAZZI E GIOVANI onlus
in collaborazione con
THEATRE DE GALAFRONIE (Bruxelles)

 

 

 

 

 

 

 

Descrizione: Gli spettatori vengono accolti in uno splendido tendone con il pavimento coperto di tappeti: siamo all’interno di una “yourte”, abitazione caratteristica della popolazione nomade della Mongolia. Qui una misteriosa signora vive, sogna, dipinge, racconta... All’origine di questo spettacolo ci sono due forti desideri della sua autrice ed interprete. Il primo è quello di parlare degli “invisibili”: tutte le persone che lei ha incontrato e che l’hanno nutrita del loro talento, del loro sapere e del loro affetto; tutti coloro che ora sono molto lontani, ma che dal momento dell’incontro abitano una piccola parte della sua testa. Il secondo è quello di utilizzare la pittura per esprimere ciò che, a volte, non è possibile dire con le parole, per far scaturire “l’invisibile”. E così macchie, tratti, cancellature raccontano storie, aneddoti ed emozioni; invitano ad ascoltare il nostro cuore per conservare un meraviglioso tesoro: il nostro immaginario.
Con “On pense à vous”,  Marianne Hansé crea un approccio attivo all’arte contemporanea ispirandosi al “Mystère Picasso” di Clouzot. E’ un omaggio emozionante alla sua famiglia e soprattutto a sua sorella. Con humour e amore, ella suscita l’immaginario, stimolando meravigliosamente la parte migliore dell’essere umano che è in ognuno di noi.Lo spettacolo - che avviene all’interno di una Yourte (tenda rotonda, habitat tradizionale della Mongolia) - è dedicato allo sguardo e a come guardiamo la vita, le persone, gli oggetti. Si parte dal foglio bianco, dalla fragilità dell’istante creativo reso aleatorio dalla matita e dagli inchiostri, dalle forme che si creano, delle linee che si tracciano o scompaiono per raccontare a ciascuno una storia diversa. Così, la donna della Yourte – che vede occhi ogni dove – crea dal nulla dei personaggi o delle persone e segue le tracce lasciate da chi è divenuto invisibile.

Fonti d’Ispirazione:
"La mia mano sta per partire. Né persona né nulla è là, ancora.” Alechinsky
"Accompagnare con un tratto d’inchiostro la vita d’una goccia d’acqua.” Alechinsky
"Comincerò da piccole linee,  da piccole croci, da piccoli punti, da una grande cosa che va di qua e di là, da una grande macchia che mi vedrò fare, da un’idea? Comincerò dall’accarezzare il quadro che sogno di finire? No, io comincio.” Alechinsky
"Il mondo visibile dissimula dei continenti invisibili che si tratta di riportare alla vista dell’occhio e dello spirito.” Vandercam
Inoltre, con la fertile complicità di:
Henri Michaux, Gaston Chaissac, Joan Miro, Jackson Pollok, Marc Chagall, Serge Vandercam, Basquiat, Antony Gormley, Max Neuman, Alechinsky, Paul Klee, William Turner.

Vigevano, Maggio 2008: Eolo Awards - Miglior Spettacolo Straniero assegnato a ON PENSE A VOUS (versione italiana coprodotta dal Théatre de Galafronie di Bruxelles e dalla Fondazione TRG Onlus)



Diffusione in Italia

Debutto: Aprile 2007
Testo e interpretazione: Marianne Hansé
Regia: Didier de Neck
Traduzione: Graziano Melano
Tecnici di compagnia: Guy Carbonnelle, Philippe Jolet/Valère Le Dourner
Tecnica Utilizzata: Teatro d’Attore e d’Arte Visiva
Fascia d'età: dai 6 anni - per tutti
Durata Spettacolo: 60 minuti


FotoGallery



 

 

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.